NEUROPSICOMOTRICITA’

Ci occupiamo di bambini di età compresa tra gli 0 e gli 8 anni con:

  • Ritardi dello sviluppo psicomotorio
  • Difficoltà di autoregolazione emotiva e comportamentale
  • Maldestrezze, disprassia e goffaggine motoria
  • Difficoltà dell’organizzazione spazio-tempo
  • Bambini con vissuti emotivi e/o fisici importanti (bambini adottati, in affidamento, a lungo ospedalizzati, nati prematuri)

I percorsi abilitativi e riabilitativi possono avvenire:

  • singolarmente
  • in coppia
  • in piccolo gruppo (massimo 4 bambini)

Vengono attivati a seguito di una Valutazione Neuropsicomotoria (colloquio con i genitori  e osservazione in stanza attraverso il gioco sensomotorio) per definire nel bambino  punti di forza e fragilità a livello motorio, cognitivo, neuropsicologico e comunicativo-relazionale.

La frequenza della Terapia Neuropsicomotoria è mediamente di una seduta alla settimana. In alcuni casi potrebbe essere necessario una cadenza bi-settimanale, spesso inizialmente al percorso, per facilitare gli  aspetti di memorizzazione .

La terapia avviene attraverso l’utilizzo in uno spazio protetto, di materiale morbido e duro, grande e piccolo per favorire l’esplorazione sensomotoria ampi a ( attraverso il salto, le scivolate , l’arrampicarsi) e fine (per esercitare la coordinazione occhio-mano /occhio-piede e la motricità fine) e la strutturazione dello spazio gioco ( costruendo con i cubi , le stoffe , i cuscini). Lo spazio psicomotorio , condiviso con il terapista o i pari, diventa uno spazio di narrazione dove esercitare le competenze rappresentative e simboliche.